Out to See

Cose da Imparare Online

Come Posizionare Cornici tra Soffitto e Pareti

Le cornici sono disponibili in una vasta gamma di forme, dalle più semplici alle più elaborate. Le cornici tradizionali sono in legno o in gesso, materiali che possono tuttavia risultare pesanti e costosi e vengono quindi usati principalmente per i lavori di restauro. La cornice abbellisce l’ambiente, nascondendo nel contempo le fessure tra il soffitto e le pareti.

Occorrente
Metro a nastro e matita
Raschietto a lama triangolare
Sega a denti fini e cassetta per tagli obliqui o sega e telaio per tagli obliqui
Spatola per adesivo
Martello
Coltello da stucco
Materiali
Cornice
Chiodini per pannelli
Adesivo per cornici

Con la matita, tracciate linee guida lungo i bordi di pareti e soffitto. Scalfite la superficie tra le linee con un raschietto a lama triangolare, per far aderire bene l’adesivo. Per le cornici in gesso, dovete staccare la carta da parati dall’angolo. Iniziate dalla parete più lunga, partendo dall’estremità a sinistra.

Tagliate l’angolo a 45 gradi. Utilizzate l’angolo opposto per un angolo interno destro (o un angolo esterno sinistro). Applicate l’adesivo sul retro della cornice e attaccatela al muro, usando dei chiodi.

Tagliate ad angolo e fissate un pezzo corrispondente all’estremità opposta. Poi fissate i pezzi tra le due sezioni terminali, tagliando l’ultimo su misura. Iniziate la parete successiva, facendo combaciare le estremità d’angolo e riempiendo la giuntura con adesivo. In corrispondenza di un camino, praticate tagli obliqui su entrambe le estremità e adattate la cornice; poi fissatela.

Read More

Come Applicare il Disegno e la Gutta sulla Tovaglia

Con questa antica tecnica orientale possiamo dedicarci a un attività tanto semplice quanto gratificante: la pittura su seta, foulard, tovaglie, fazzoletti, tende. Un arte che ci consentirà di creare pezzi assolutamente unici e personali, impreziositi da decorazioni splendide e indelebili.

Blocca la seta sul telaio con le puntine, in modo che risulti tesa e senza ondulazioni, con una matita tenera esegui il disegno prescelto. Lo puoi anche copiare da un originale riportandolo a carboncino su un foglio di carta che, premuto a faccia in giù sulla tela, trasferirà la traccia da ripassare subito dopo con la matita.

A questo punto possiamo preparare la gutta versandola in un barattolo di plastica e aggiungendovi qualche goccia di diluente; mescolate quindi il tutto, amalgamando bene il composto, e travasatelo nell’ applicatore. Per capire se avete preparato la miscela di colore nel modo giusto, ovvero con le caratteristiche adatte alla seta, provatela su un pezzo di seta simile a quello su cui lavorerete.

Prepara, con la gutta, un tracciato chiuso: se la miscela si incolla alle dita quando lo tocchi, significa che è troppo spessa e occorre diluirla ancora un poco; se non appiccica, ma il colore che stendete all’ interno di una linea di contorno ne fuoriesce, allora dovete aggiungere la gutta; se la miscela deposta sul tracciato diventa rapidamente opaca, integrandosi con la seta e trattenendo il colore, vuol dire che hai trovato il giusto equilibrio e puoi iniziare il lavoro.

Read More