Out to See

Cose da Imparare Online

Come Creare un Bracciale Tribale

Se ami molto creare i gioielli con le tue mani ma hai pochissime idee, allora in questo caso ti invito a leggere la mia guida all’interno della quale ti darò dei validi consigli per poter creare con le tue mani un bellissimo bracciale tribale. Provare per credere.

Occorrente
Cordoncino di cotone cerato marrone (300 centimetri basteranno)
3 conchiglie
Perline color avorio

La prima cosa che dovrai fare, è quella di tagliare due pezzi di cordoncino marrone da 30 centimetri e due da 1 metro. Pareggiali quindi ad un’estremità e annodali insieme dopo circa 5 centimetri. I due pezzi di cordoncino da 30 centimetri rappresentano il portanodi mentre con i due pezzi più lunghi farai i nodi piatti. Lavora ora 1 centimetro con i nodi piatti semplici, dopodiché infila una perlina per parte tra un nodo e l’altro.

Dopo 3 perline infila nei due fili portanodi, le conchiglia rotonde, fai un nodo piatto e infilaci una perlina per parte. Dopo 3 perline metti un’altra conchiglia e rifai a specchio l’altra parte del bracciale. Per la chiusura, dovrai incrociare i fili alle estremità, e successivamente dovrai prendere un altro pezzo di filo lungo circa 30 centimetri.

Tieni con le mani i fili del braccialetto e appoggia lo spezzone formando una grossa asola, tienila ferma sui fili di base, lavora con un filo lasciando libero l’altro. Fai 8 giri attorno ai fili facendo attenzione a non accavallarti. Infila il filo avvolgitore nella parte dell’occhiello e tira i due fili contemporaneamente. Fissa annodando due perline. Inserisci le perline anche negli altri fili.

Read More

Come Preparare un Profumo Solido

Il profumo solido è un vero e proprio ritorno alle origini nella storia del profumo. Una volta, infatti, prima che nascessero le versioni attuali a base alcolica, il profumo era solido a base di cere naturali ed oli vegetali.
Pensa che i profumi solidi erano già conosciuti nell’antico Egitto.

I suoi vantaggi li rendono attuali anche oggi, infatti molti marchi cosmetici li hanno riscoperti negli ultimi anni.
Profumo solido fai da te fatto in casaUn esempio di questo sono l’Erbolario, Serra e Fonseca, The Body Shop e molti altri brand rinomati.
Se conservato in un luogo fresco ed al riparo dalla luce, il profumo solido dura veramente a lungo.
Anche il suo formato è una gran comodità, puoi portalo in borsa sempre con te ed usarlo tutte le volte che vuoi occupando pochissimo spazio. Con il suo peso piuma nemmeno ti accorgerai di averlo in borsa e non rischierai di fare un pasticcio rompendo accidentalmente la boccetta in vetro dei profumi tradizionali.
La formula per preparare un profumo solido è del tutto naturale, otterrete un prodotto duro, ma spalmabile grazie al calore delle vostre dita.

Cosa ti occorre per preparare il tuo profumo solido fatto in casa:
Una bilancia di precisione da cucina
Burro di kokum
Olio di jojoba
Cera di soia
Fragranza oppure essenza assoluta a tua scelta

Procedimento:
Con una bilancia di precisione da cucina, pesa 4 grammi di burro di kokum e lascialo sciogliere a bagnomaria prestando attenzione che non bruci.
A parte, sempre a bagnomaria, sciogli 0,8 grammi di cera di soia.
Una volta che entrambi saranno completamente sciolti, uniscili in un unico composto.
Misura quindi 1,5 grammi di olio di jojoba ed uniscilo al composto che hai ottenuto prima. Mescola il tutto e fai riposare in congelatore per qualche minuto.
Una volta che l’avrai tirato fuori dal freezer, aggiugi 7 grammi della fragranza o dell’essenza che desideri utilizzare per creare il tuo profumo solido fai da te.
Amalgama con cura il tutto e trasferiscilo all’interno di un piccolo contenitore, meglio se di latta, e fallo solidificare a temperatura ambiente.
Una volta solidificato, è subito pronto da usare.

Puoi creare tutti i profumi solidi che derideri, le possibilità sono infinite e la scelta dipende solo dai tuoi gusti e dalla tua fantasia!
I profumi solidi fatti in casa sono un regalo economico, ma di grande effetto, con cui potrai stupire le tue amiche per Natale o per il loro compleanno!
Se desideri personalizzare maggiormente il tuo profumo solido, invece di metterlo in una scatolina di latta, cerca una di quelle scatoline gioiello con l’apertura a molla.
Vuoi regalare un profumo solido al tuo fidanzato oppure a tuo marito? Nessun problema, scegli delle fragranze maschili per preparalo.
Per un uomo puoi usare fragranze muschiate, ambrate ed agrumate.

Read More

Come Preparare uno Scrub con Olio e Sale

Prendersi cura della propria pelle è molto importante per tutti, ma per una donna è particolarmente importante perchè parte del suo fascino passa anche da questo.
Oltre alle cure quotidiane, ce ne sono alcune che vanno fatte una volta ogni tanto, ma con scadenza regolare.
Una di queste è proprio lo scrub.
In inglese “to scrub” vuol dire strofinare, grattare. Naturalmente non vi suggeriamo di grattarvi la pelle, ma semplicemente di provare questa ricetta di bellezza per la cura della vostra pelle.
Provate questa ottima ricetta.

Ingredienti:
Una ciotolina,
un cucchiaio da cucina,
una crema fluida idratante (a vostra scelta tra quelle con cui vi trovate meglio)
olio d’oliva,
sale fino da cucina

La preparazione è davvero semplicissima e molto veloce.
Potete preparare il vostro scrub direttamente in bagno, in modo da non sporcare in giro.
Per uno scrub che basti per tutto il corpo, si necessita di 3-4 cucchiai di crema idratante e 2-3 cucchiai di sale.
Mescolate bene il tutto ed aggiungete 2 cucchiai di olio di oliva.
Amalgamate bene il composto, ora è pronto per essere usato!
Procedete in questo modo:
Prelevate una quantità di scrub dalla ciotolina direttamente con le dita e massaggiatelo sulla pelle con dei movimenti circolari.
Il massaggio può essere più intenso nelle zone dove la pelle risulta essere più ispessita, come per esempio i talloni, e più delicato nelle parti in cui la pelle è più sensibile e delicata, come l’inguine.

Dopo aver cosparso lo scrub nei punti desiderati, va lasciato agire per circa 5 minuti.
Risciacquate quindi con acqua tiepida ed usate un telo morbido per asciugarvi.
La pelle risulterà subito molto più morbida e luminosa, finalmente liberata da tutte le cellule morte!
Vi consigliamo di ripetere l’operazione ogni 2 settimane circa per avere sempre una pelle morbida e dall’aspetto luminoso.

Read More

Come Preparare una Crema Idratante al Cocco

Se apprezzate tutto ciò che è esotico, estivo ed inebriante, la crema idratante al cocco fa sicuramente al caso vostro.

Il cocco, già molto apprezzato per il suo buonissimo gusto, contiene un olio utile alla nostra pelle con cui preparare tanti prodotti.
Con pochi e semplici passi ci si può avvalere non solo del suo ottimo profumo, ma anche delle sue proprietà idratanti.

Cosa serve per preparare questa profumatissima crema idratante al cocco:
1 parte di olio di cocco
1 parte di olio extravergine di oliva
2 parti di cera d’api
1 barattolo con la chiusura ermetica

Ecco la preparazione, davvero semplice e veloce:
Prima di tutto dovete sciogliere la cera d’api. Procuratevi quindi un pentolino che userete solo per questo scopo e mettetelo all’interno di un altro pentolino più grande in cui avrete messo dell’acqua. Dovete far sciogliere la cera a bagnomaria. Mettete quindi sul gas a fiamma bassa ed aggiungete la cera al pentolino più piccolo. Quando inizierà a sciogliersi, versate l’olio extravergine d’oliva e mescolate il tutto in modo energico, in modo da ottenere un composto omogeneo.
Aggiungette quindi l’olio di cocco.
Sempre con il pentolino sulla fiamma bassa, continuate a mescolare fino a quando otterrete una crema fluida ed omogenea che non presenti nessuna traccia di grumi.
Spegnete quindi il fuoco e fate intiepidire il tutto.
Quando la temperatura si sarà abbassata, versate tutto il contenuto nel barattolo di vetro e fate raffreddare completamente.
Una volta che la crema si sarà raffreddata, potete chiudere ermeticamente il barattolo.
La vostra crema idratante al cocco è ora pronta per essere usata!
Prelevatene una quantità necessaria dal barattolo e riscaldatela tra le vostre mani, quindi applicatela su tutto il corpo, oppure solo sulle zone che necessitano di maggiore idratazione.
Questa crema al cocco può essere usata durante tutto il corso dell’anno, ma è particolarmente adatta all’inverno, quando la nostra pelle ha bisogno di qualche attenzione in più a causa del freddo e delle screpolature.

Read More

Come Attaccare un Bottone

Un aiuto agli uomini che magari sono rimasti a casa da soli (per qualsiasi motivo) e vorrebbero attaccare un bottone alla camicia e non sanno da che parte cominciare.

A tutti quelli che sono già capaci vanno i miei complimenti. Seguitemi nella guida.

Occorrente
Ago
Filo da cucito
Bottone
Forbici

Con l’aiuto di forbici tagliare 25-30 cm di filo da cucito del colore della stoffa cui cui verrà attaccato il bottone. Qualora sia una situazione d’emergenza, solitamente fuori casa, cercare il filo il più possibile simile a quello che sarebbe stato quello necessario.
Con calma e pazienza infilare il filo nell’ago e fare un qualche nodo all’estermità del filo.

Mettere il bottone sul punto esatto in cui si trovava prima di staccarsi ma se eventualmente ci sono pezzi di filo vecchio eliminarli per procedere con l’operazione.
Tenere fermo il bottone con le dita e infilare l’ago in uno dei buchi del bottone passando da sotto il tessuto del capo e tirare fino a che non si sente il nodo; a questo punto continuare il lavoro inserendo l’ago nel buco vicino.
Supponendo che si sta cucendo il bottone di una camicia bisognerebbe trovarsi con l’ago sul rovescio della manica.

Continuare l’operazione per 4 o 5 volte e quando ci si ti troverà alla fine con l’ago da sotto in sù, non infilare nel buco, ma importante, farlo uscire lateralmente, girando qualche volta intorno al bottone e tirare bene per fissarlo.
Se c’è filo in eccesso tagliarlo e fare attenzione che il bottone sia ben fissato, dritto e senza nodi in vista.

Read More