Out to See

Cose da Imparare Online

Come si Organizza un’Apericena

Un’ottima alternativa alla classica cena e un eccellente modo per trascorrere del buon tempo con gli amici, l’ apericena è un appuntamento che non può mancare nella vostra settimana.

La prima regola essenziale da seguire per chi vuole organizzare un’ apericena a casa è quella di proporre pietanze che si possano preparare prima così che il padrone o la padrona di casa possa godersi il tempo con gli ospiti. Un suggerimento? Insalate di pasta d’estate e zuppe di cereali e legumi d’inverno.

È importante inoltre che i vostri amici possano servirsi da soli senza temere di sporcare la tavola o fare altro danno e soprattutto regolando in piena autonomia le porzioni. Per far si che questo accada, le pietanze porzionate devono essere molto piccole: meglio che ne prendano due piuttosto che sentire l’imbarazzo di doverle lasciare nel piatto. Per questo dei rotoli di pasta sfoglia possono esservi sicuramente d’aiuto. Non potete immaginare quante cose si possono fare, in pochissimo tempo e con risultati belli a vedere e molto originali.

Non fate mancare ai vostri ospiti torte salate, rigorosamente già tagliate in spicchi e pizze di vari gusti (anche in questo caso fate le classiche pizzette tonde oppure se preferite farle grandi, tagliatele a quadratini e servitele in un vassoio da portata).

La cosa di solito molto apprezzata da chi è solito fare apericene è la scelta che deve accontentare tutti i gusti e tutti gli sfizi del palato. Un buon consiglio dunque è quello di alternare pietanze più gustose e pesanti, come ad esempio rustici e fritti, a pietanze più leggere, come il cous cous o delle verdure crude o grigliate.

Non dimenticate infine le bevande. Anche in questo caso la varietà è d’obbligo ma per evitare di spendere molto proponete dei coktail che riprendono in toto o in parte quelle bibite che proprio non possono mancare come vino bianco o rosso e prosecco.

Read More

Come Organizzare la Scrivania

La scrivania, non si capisce per quale motivo, è uno di quegli oggetti che sono quasi sempre in disordine, sia che si tratti della scrivania che utilizziamo a lavoro, sia che si tratta della scrivania di casa, davvero molto spesso, è impossibile trovare quello che cerchiamo o anche effettuare delle semplici pulizie, dal momento che spostare tutti i fogli, documenti etc… sarebbe davvero impossibile. Cerchiamo di capire insieme allora come organizzare la scrivania:
Il primo passo per organizzare bene qualsiasi area è quello di pulire completamente prima di iniziare. Togliete allora tutto dalla scrivania e cacciate tutto fuori da ogni cassetto e tutto ciò che avete disposto su eventuali mensole. Per prima cosa pulite tutti gli oggetti rimossi ed effettuate un’ accurata selezione di ciò che realmente vi serve sulla scrivania e di cosa in realtà non vi serve affatto. Non si tratta di buttare via le cose, ma di mettere ogni cosa al suo posto e dov ci occorre realmente.

Procedete quindi alla pulizia della scrivania e di tutto quello che vi ruota attorno, come cassetti, mensole etc.. prima spolverando e poi pulendo proprio con uno sgrassatore o con acqua ed ammoniaca. A questo punto cercate di categorizzare i vostri documenti negli appositi fadoni, o nei raccoglitori ad anelli, in questo modo non si stropicceranno e saranno perfettamente in ordine.

Prendete poi un porta-penne e riempitelo con penne, evidenziatori, matite, tagliacarte, etc. Usare piccoli vasetti trasparenti per conservare le piccole cose come ad esempio le graffette. Se avete foglietti volanti e post-it sparsi per la scrivania, prendete l’ abitudine di utilizzare un planner oppure un quaderno per gli appunti, in questo modo la scrivania sarà decisamente più ordinata.

Read More

Come Organizzare la Cucina

Organizzare la cucina è necessità pratica di tutti coloro i quali si accingono ad andare a vivere da soli o comunque si apprestano ad una ristrutturazione e/o ottimizzazione degli spazi. Il vero segreto infatti per tenere ben organizzata una cucina è quello di sistemare bene gli spazi, essa infatti non dovrà essere grande, può essere anche piccola ma assolutamente fruibile. Poichè comunque lo spazio in casa, ed in particolare in cucina sembra non bastare mai e quando torniamo dal supermercato, carichi di buste della spesa, dopo ahimè, non sappiamo dove e come riporre le cose a posto. Vediamo insieme allora come organizzare la cucina:

la prima cosa da fare per organizzare al meglio la nostra cucina, soprattutto se questa è piuttosto piccola è la suddivisione in aree, se infatti conserviamo insieme piatti, bicchieri, posate, tovaglie, robot da cucina, viveri, detersivi, strofinacci ecc… otterremo una confusione enorme e quando si tratterà di prendere quel determinato oggetto o anche un semplice pacco di pasta, può diventare un problema. Se invece suddividiamo idealmente la nostra cucina tutto sarà diverso, ad esempio se abbiamo più di un pensile, uno sarà dedicato alle scorte alimentari e magari all’ olio, all’ aceto, al sale e tutto quello che usiamo per condire, un altro potremo utilizzarlo per riporre gli stampi e le varie teglie da forno e magari anche pentole e padelle, in un altro ancora potrete riporre tutta la biancheria da cucina e quindi tovaglie, strofinacci, grembiuli ecc.. Vi sono poi tutta una serie di piatti, bicchieri e posate che non vengono utilizzati spesso, magari ci sono stati regalati o si tratta di serviti a tema, ad esempio per il Natale, la Pasqua ecc.. Pertanto questi è inutile tenerli a portata di mano se poi li usiamo di rado. Quindi un altro criterio utile da seguire per organizzare la cucina è quello di tenere in alto o in basso tutto quello che usiamo poco e nella zona centrale o comunque più facilmente raggiungibile per voi, tutto quello che vi serve più spesso.

Read More

Come Organizzare il Guardaroba

Se siete sommersi dai vostri vestiti in giro per casa oppure ci mettete troppo tempo per trovare la maglietta che preferite, probabile che siate poco organizzati… In tal caso, vediamo assieme come organizzare il guardaroba:

dato che la mancanza di spazi all’ interno delle abitazioni è una delle problematiche più sentite, vediamo come possiamo ottimizzare gli spazi all’ interno di un armadio. Di norma vi è un armadio in ogni stanza, per cui nelle camere matrimoniali, l’armadio stesso andrà diviso tra i coniugi, ma spesso la donna finisce per occupare la maggior parte dello spazio. La prima cosa da tenere in considerazione è la stagionalità, quindi andremo a posizionare gli abiti che non utilizziamo nella parte alta dell’armadio, mentre in quella inferiore metteremo quelli di uso quotidiano. Poi dobbiamo suddividere i capi in base alla tipologia, ad esempio mettiamo tutte le cravatte, le giacche, le camicie insieme e all’ interno della stessa tipologia , dobbiamo poi dividerle per colori, magari partendo dai più chiari per arrivare ai più scuri. In questo modo è più semplice trovare l’indumento che stiamo cercando e creare gli accostamenti. Non meno importante sarà la disposizione di tutti gli accessori, dalle cinture, ai foulards, alle cravatte. Questo tipo di oggetti possiamo riporli all’ interno di divisori, che troviamo in vari negozi di oggettistica per la casa, che ci permettono di tenerli ordinati nei cassetti. Per quanto riguarda le coperte, i copriletto, le lenzuola in parte possiamo spostarle sotto il letto, se abbiamo il cassettone, altrimenti possiamo comprare le buste di plastica e conservarli sottovuoto nell’ armadio. Inoltre invece di utilizzare stampelle di legno o di plastica che sono molto ingombranti, compriamo delle stampelle sottili di ferro filato , sulle quali potremmo mettere un nastrino di raso colorato, così da poter distinguere le varie tipologie di capi … così oltre che trovare subito ciò che stiamo cercando, sicuramente recupereremo tantissimo spazio!

Read More

Come Organizzare il Garage

Chi ha la fortuna di avere un garage si pone il problema di sfruttare gli spazi al meglio, infatti, a patto che non si tratti di uno spazio piccolissimo, sarebbe un vero peccato utilizzarlo esclusivamente come box auto, quando invece organizzando al meglio gli spazi, potremmo sfruttarli al meglio. Un garage infatti, oltre ad “accogliere la/ le nostra/ e auto, può essere utilizzato come deposito, ripostiglio o comodo luogo dove dedicarvi alle vostre passioni, come ad esempio il bricolage. Vediamo nel dettaglio allora come organizzare il garage:

uno step fondamentale per organizzare gli spazi consiste nel fare un inventario di tutto ciò che il nostro box già contiene e/o di tutto quello che desiderate riporci, questa sarà anche un’ ottima occasione per buttare via delle cose inutilizzate, infatti se è vero che alcuni non sanno sfruttare al meglio gli spazi, è anche vero che altri utilizzano il garage come deposito di tutta quella roba di cui non si ha ancora il coraggio di buttarla via. Se puntate maggiormente alla funzionalità piuttosto che all’ estetica, acquistate delle scaffalature in metallo o in legno grezzo, queste costano molto poco e vi daranno al possibilità di sistemarci sopra molte cose. Se prendete anche degli scatoloni in cartone rigido o in plastica trasparente, i vostri oggetti staranno in ordine, sistemati ed anche protetti. Se invece siete dei perfezionisti potreste prendere dei mobili chiusi, quindi armadi o guardaroba andranno benissimo, se invece le misure sono piuttosto particolari, magari il tetto è anche spiovente, potreste costruirli voi, oppure farveli fare da un falegname ed otterrete un lavoro davvero ben fatto. Chiaramente dovrete lasciare lo spazio necessario per entrare, uscire e fare manovra con l’ auto, altrimenti il box andrebbe a perdere quella che è la sua funzione principale.

Read More