Out to See

Cose da Imparare Online

Come Fare Ricorso per Multa

Quante volte vi sarà capitato di trovare una multa sul vostro parabrezza, ingiusta e che volete contestare. In questa guida vi spiego quali sono le procedure da seguire per fare il ricorso sia per le multe che per gli autovelox per voi ingiuste. Segui la guida.

Dopo avere accertato il vostro verbale, la prima cosa da fare è contestare l’infrazione dal giudice di pace. In questo modo, non avete bisogno di un avvocato ma dovete esprimere le vostre motivazioni in prima persona. Il ricorso va presentato entro i 60 giorni dalla data di notifica o di contestazione della multa.

Presso l’ufficio del giudice di pace, potete trovare il modulo per la contestazione. Il giudice di pace a cui va fatto ricorso è quello del comune presso cui è stata effettuata l’infrazione e non il vostro comune di residenza. Quindi presentate il ricorso presso gli uffici del giudice di pace o in alternativa inviatelo con raccomandata con ricevuta di ritorno.

Comunque sia, in tutti e due i casi, avete l’obbligo di spostare il vostro domicilio nel comune in questione, solitamente presso la stessa cancelleria del giudice di pace. In questo modo riceverete le comunicazioni riguardanti il vostro ricorso proprio presso il nuovo domicilio. I documenti che dovete allegare al ricorso sono i seguenti: l’originale del verbale, una busta con cui vi è stata inviata la multa, il giudice verificherà la corretta notifica, e quattro copie del ricorso. Dopo che avete consegnato il tutto, dovete attendere la data dell’udienza.

Nel giudizio davanti al Giudice di pace le parti possono, a norma dell’art 317 del codice di procedura penale, farsi rappresentare da una persona di fiducia munita di mandato scritto. Per scrivere il documento è possibile scaricare questo modello delega da Modellidelega.com e compilarlo.

La persona che si presenterà in udienza dovrà dunque portare la delega firmata dal ricorrente, accompagnata da una copia del documento di riconoscimento.

Read More

Come Fare per Ortogonalizzare e Ortonormalizzare una Base

Durante lo studio delle Matrici, in Geometria analitica, molto riccorrente è l’ortonormalizzazione e l’ortogonalizzazione di una base, all’interno di un esercizio. In realtà conoscendo la formula ed i passaggi non è molto difficile fare ciò, ma bisogna stare davvero molto attenti anche a tutti i calcoli che facciamo e che spesso sbagiamo. Ecco a voi il procedimento.

Ortogonalizzare una base significa prendere una base iniziale (che ci dovrebbe dare la traccia) e costruire le componenti ortogonali dei vettori rispetto ad un vettore principale della base che noi scegliamo. Ecco un Esempio: la base presenta tre vettori che chiamiamo u, v, w. Ora scegliamo un vettore, quello che ci permetterà di fare meno calcoli. Sia u il promo vettore, costruiremo la componente ortogonale di v rispetto ad u attraverso la seguente formula: V-1 = v – proiezione di u su v. La proiezione di u su v non è altro che [v scalare u ] x (u). Il vettore risultante sarà ortogonalizzato.

Per ortogonalizzare tutti gli altri vettori basta reiterare il discorso fatto nel passo 1: Per ortogonalizzare il vettore w, è necessario rifarci alla formula precendente, utilizzeremo la seguente formula: W-1 = w – proiezione di w su u – proiezione di w su v. Proiezione di w su u = [w scalare u ] x (u). Proiezione di w su v = [w scalare v ] x (v). Fatto ciò avremo tutti i vettori ortogonalizzati.

L’ortonormalizzazione si rifà per quanto riguarda il procedimento, all’ortogonalizzazione: Prendiamo in esempio tre vettori u, v, w. Ora dobbiamo costruire i vettori ortonormali in base ad uno dei tre vettori. Se scegliamo ad esempio u , la prima cosa da fare è dividerlo per la sua norma: (u) \ |u|. La norma è la radice della somma del quadrato di tutte le componenti del vettore. Fatto ciò, utilizziamo il vettore risultante per come volessimo ortogonalizzare i vettori, quindi utilizzeremo le stesse formule di prima, solo che questa volta, il vettore ortogonalizzato lo dividiamo per la norma del vettore non ancora ortogonalizzato.

Read More

Come Tagliare un Video Online

Hai trovato un video su Youtube e c’è un pezzo davvero bello che ti piacerebbe avere sul tuo smartphone o sul tablet? Nessun problema, non dovrai scaricare tutto il film per poi trovare un programma per tagliare solamente quel pezzo. Hai la possibilità di vedere come tagliare un video online semplicemente usando un sito web completamente gratuito e facile da utilizzare!

Il suo nome è TubeChop ed è una sorta di editor di filmati online che ti dà modo di tagliare un video senza scaricare programmi. La comodità di questo strumento è proprio questa, infatti ti eviterai la perdita di tempo di trovare un software che faccia al caso tuo, sprecare memoria per installarlo sul PC e poi imparare come funziona. Quindi, leggi la guida e vedi come evitare ciò!

Per prima cosa, recati nella pagina di TubeChop.com e, nel campo di testo che trovi posto al centro della pagina, inserisci una determinata parola (ad esempio il titolo di un film) oppure incolla direttamente il link di un video presente su Youtube. Fatto ciò, si aprirà l’anteprima del filmato, pertanto fai clic su di essa per far apparire il player.

Esso è molto simile a quello che trovi anche su Youtube e portali di video sharing simili, ma a differenza loro ha delle piccole impostazioni situate in basso che ti permettono di tagliare un video online. Dovrai semplicemente inserire nel primo campo il tempo in cui vuoi che inizi il video e, nel secondo, quando vuoi che finisca. Infine, premi su Chop It e scarica il file.

Read More

My Vodafone non Funziona – Come Risolvere il Problema

My Vodafone è l’applicazione sviluppata da Vodafone disponibile per i cellulari principali del momento cioè iPhone e Android. Questo programmino serve per aggiungere i più importanti canali di assistenza in maniera ancor più diretta per gli utenti. Hai la possibilità di scaricarla in modo del tutto gratuito su App Store, Google Play Store e Windows Store. Che altro stai aspettando per farlo?

Se sei un cliente Vodafone da molto tempo, significa che anche tu conosci il servizio chiamato My 190. Ebbene My Vodafone va proprio a sostituire questo particolare servizio, ma implementa nuove opzioni per aggiungere un’esperienza d’uso ancor più facilitata per gli utenti. Ma da qualche giorno hai notato che My Vodafone non funziona? Vediamo subito come risolvere questo problemino.

Avere My Vodafone non funzionante è una grave perdita, dato che in questo modo non potrai più controllare i vari servizi e le promozioni attive sul tuo numero. Ad esempio, con questo programma che funziona a dovere sarai in grado di controllare i minuti che restano per le chiamate gratuite, i messaggi residui per i numeri Vodafone, il traffico dati per internet e altro.

Considerando che questo problema è stato riscontrato da parecchi utenti, ora ti mostrerò come devi fare per risolvere. La prima operazione da compiere è disinstallare l’applicazione di My Vodafone dal proprio device. Adesso recati nelle Impostazioni e scegli la sezione Opzioni sviluppatore. A questo punto, togli il segno di spunta alla voce non mantenere attività e installa nuovamente l’applicazione.

Read More

Come Ruotare un Video

Il nuovo cellulare che hai comprato da poco ti permette di realizzare dei video fantastici. Ogni qual volta che esci di casa e trovi qualcosa di interessante, prendi il dispositivo e riprendi ciò che ti pare e piace. L’unico problema è che, quando trasferisci i filmati nel tuo computer, si vedono capovolti. Ma non temere, esistono diverse soluzioni che ti consentono di risolvere tutto ciò in un attimo.

Non hai la minima idea di come ruotare un video e sei alla ricerca di un buon programma che ti permetta di farlo? Oggi andremo a scoprire insieme come usare Freemake Video Converter, uno dei migliori prodotti realizzati dalla software house Freemake. Grazie ad esso hai la possibilità di ruotare i filmati in men che non si dica. Non ci credi? Leggi come fare!

Come puoi intuire dal suo nome, Free Video Converter non è un programma per editare i video, bensì è stato progettato per convertire un file video da un formato ad un altro. Però, al contrario di tanti altri software del settore, esso include delle funzioni base per editare i file. Ad esempio, è possibile ruotare un video con Freemake Video Converter usando qualche clic qua e là!

Per eseguire il download del software, collegati nel sito web Freemake.com e premi sul pulsante Scarica che trovi situato a destra nella pagina. Il download richiede pochi minuti. Non appena termina, esegui un doppio clic sul file exe scaricato per avviare la procedura di installazione nel tuo computer. Clicca prima su Sì, poi su OK ed infine su Avanti!

Togli il segno di spunta accanto alla voce Yahoo! Community Toolbar per evitare che venga installata la toolbar di Yahoo, premi sul pulsante Avanti, fai clic su Installation personalisèe per aprire la schermata dell’installazione personalizzata e togli il segno di spunta accanto a Installa AVG TuneUp per non installare nel PC dei prodotti promozionali di AVG.

Clicca su Avanti, scegli la voce Installazione personalizzata, rimuovi la spunta accanto a Installa plugin, premi ancora una volta su Avanti e poi su Fine per concludere. Per ruotare video devi cliccare su +Video e seleziona il filmato da ruotare. Scegli il formato che ti interessa usare, come ad esempio AVI, clicca sull’icona delle forbici, poi sulla freccia verde e infine su OK per iniziare la rotazione.

Read More