Out to See

Cose da Imparare Online

Come Scegliere un Tappeto

Caldi, morbidi ed accoglienti, in pelle, pelliccia, etnici o esotici, i tappeti sono una soluzione decorativa facile ed efficace, delimitano spazi, rafforzano stili e danno una nota di colore alla tua casa. Soli possono fare da pezzi di decorazione o creare un punto focale dentro un ambiente, pertanto bisogna fare attenzione quando si scelgono, tenendo presenti i fattori chiave perché facciano la differenza.

La prima cosa da definire quando scegli un tappeto è la funzione che intendi dargli: se ti serve per delimitare un ambiente, tieni presente che le dimensioni devono essere sufficienti da accogliere e contenere i mobili che desideri delimitare.Se invece vuoi risaltare un mobile, come un letto o una tavola da pranzo, il tappeto dovrà eccedere almeno 80 cm dai bordi del letto e 20 cm dai bordi del divano.

In ogni caso, i mobili devono rimanere rigorosamente all’interno della superficie del tappeto. E il tappeto, ritirato qualche centimetro da porte e pareti. Per dare una sensazione di maggiore ampiezza e luminosità nei corridoi, nell’entrata o in zone scure, scegli tappeti in tonalità chiare; invece nelle camere con più spazio, dove il tappeto può godere di protagonismo, puoi optare per colori più forti, finanche scuri se la stanza è ben illuminata, o colori tenui se intendi solo risaltare un mobile o un oggetto.

Se vuoi comprare un tappeto per sedertici su, di fronte alla tv per esempio, sarà meglio sceglierlo morbido; più robusto e più facilmente lavabile se vuoi metterlo invece sotto il tavolo da pranzo o in zone che implicano un maggiore calpestio. Se cerchi un tappeto per il soggiorno, che generalmente ospita una zona occupata dalla tavola ed una da relax con poltrone e divani, deciditi per due tappeti medi invece che uno solo grande. I tappeti non devono essere rigorosamente combinati: devono avere un elemento comune, come il colore, la forma o la testura, cosicché puoi usarne diversi dello stesso tono ma di altezze e materiali distinti.

Il colore deve essere in armonia con i mobili e il tono generale della decorazione. Se il tuo salotto ha colori accesi, un tappeto di tonalità neutre non competerà con gli altri colori. Scegli pure toni e stampati osati se invece la sala è neutra. I tappeti lisci sono perfetti per il parquet, la ceramica stampata, i mosaici o mattoncini. Per ambienti minimalisti vanno bene le tonalità pure, mentre se hai una casa in stile classico preferisci i tappeti di disegno con tonalità calde.

Il materiale più adeguato per i tappeti è la lana tessuta a mano, hanno tatto soave e calpestio silenzioso, offrendo comfort e accoglienza. Quelli in fibra vegetale sono più leggeri, puoi usarli in ambienti freschi della casa, e destinare invece quelli di cotone alle camere da letto giacché ammettono lavaggi più frequenti, e quelli in acrilico per le camerette infantili. Se cerchi una proposta originale, opta per sovrapposizioni di tappeti combinando toni complementari, che sono all’ultima moda.