Out to See

Cose da Imparare Online

Come Normalizzare Volume MP3

Oggi avevi un po’ di tempo e lo hai passato ad ascoltare le tue canzoni preferite al computer. Ma, ogni volta che avviavi la riproduzione di un nuovo brano musicale, ti trovavi di fronte ad un file con volume differente rispetto al solito. Una canzone con il volume bassissimo, un’altra col volume alto: ma cosa succede ad i tuoi file? Forse è il caso che scopri come normalizzare volume MP3!

Esistono una serie di programmi che ti consentono di modificare il volume dei file audio (in formato MP3 e non solo) in pochi e semplici clic. Oggi ne andremo a vedere alcuni: entrambi sono completamente gratuiti e facili da usare. Basta selezionare il file presente nel tuo computer e regolare il volume con le barre di regolazione. Al termine, ricordati di salvare il nuovo file!

Il primo servizio si chiama MP3Gain. Esso analizza e regola i file mp3 in modo che abbiano lo stesso volume. MP3Gain non solo regola il volume, come fanno la maggior parte dei software di questo genere.. Invece, fa alcune analisi e valuta in base alla statistica quanto forte il file suona effettivamente all’orecchio umano.

Inoltre, le modifiche fatte con il programma Mp3Gain sono completamente senza perdita di qualità. Questo significa che, la qualità del file, rimarrà intatta al brano musicale originale. Non c’è alcuna perdita nel cambiamento di qualità perché il programma regola il file mp3 direttamente, senza decodifica e ricodifica. Scaricalo tramite il sito web Sourceforge.net.

Il secondo programma si chiama AIMP ed è capace di normalizzare volume dei seguenti formati: .CDA, .AAC, .AC3, .APE, .DTS, .FLAC, .IT, .MIDI, .MO3, .MOD, .M4A, .M4B, .MP1, .MP2, .MP3, .MPC, .MTM, .OFR, .OGG, .OPUS, .RMI, .S3M, .SPX, .TAK, .TTA, .UMX, .WAV, .WMA, .WV, .XM. Anch’esso non esegue una ricodifica, pertanto la qualità del file rimane uguale alla canzone originale.

L’interfaccia di AIMP ricorda molto quella di Winamp: è un prodotto facilissimo da utilizzare e richiede un paio di clic per normalizzare il volume di un file audio. Per i più esperti, consiglio di provare il sistema di equalizzazione che modifica il brano e lo rende ancora migliore.

Read More

Come Configurare Posta con Fastweb

Se il vostro gestore di posta è fastweb ecco come configurare il vostro account di posta

Se avete come gestore fastweb e volete configurare la vostra posta in outlook ecco come configurare il vostro account di posta

Nella barra degli strumenti di outlook scegliete la voce strumenti e dal menù a tendina scegliete la voce account di posta elettronica

Scegli tra le varie voci “aggiungi un nuovo account di posta elettronica” e premi sul pulsante sottostante avanti per proseguire

Dalla lista che ti si presenterà davanti metti la spunta sulla scritta pop3 e poi clicca sul pulsante sottostante avanti

Nella finestra successiva ci sono diversi campi da compilare.
Compilateli in questo modo:
nome il vostro nome o comunque il nome con cui volete visualizzare quell’account

Nella finestra successiva ci sono diversi campi da compilare.
Compilateli in questo modo:
nome il vostro nome o comunque il nome con cui volete visualizzare quell’account

Nella finestra successiva ci sono diversi campi da compilare.
Compilateli in questo modo:
nome il vostro nome o comunque il nome con cui volete visualizzare quell’account
Indirizzo di posta elettronica inserite in questo campo il vostro indirizzo di posta elettronica con fastweb (non con altri gestori come hotmail o simili, la procedura è diversa)
Server posta in arrivo pop3: pop.fastwebnet.it
server posta in uscita smtp : smtp.fastweb.it
nome utente: il nome utente con cui vi siete registrati presso il vostro gestore
password la pass scelta presso il vostro gestore di posta

Cliccate quindi sul tasto sottostante avanti per proseguire nella configurazione o fine se risulta finito il processo di configurazione

A questo punto non vi resta che collegarvi ad internet e cliccare sul tasto invia ricevi del vostro outlook per ricevere direttamente la posta.

In caso di problemi è possibile seguire questa guida su Numeriassistenzaclienti.net per contattare il servizio clienti Fastweb.

Read More

Come non Farsi Taggare su Facebook – Guida

Ogni giorno ricevi decine e decine di notifiche dei tuoi amici che non fanno altro che taggarti nelle loro foto, nei video o negli stati? Meglio se sistemi le impostazioni del tuo profilo per scoprire come non farsi taggare su Facebook. In questo modo riuscirai a bloccare l’ondata di tag che ti travolge ogni giorno e che proprio non sopporti più. Si tratta di una procedura che richiede solo un attimo.

Per prima cosa, collegati nella home page di Facebook ed esegui il login inserendo indirizzo email e password. A questo punto, premi sulla freccia che trovi in alto a destra nel sito web e scegli la voce Impostazioni sulla privacy dal menù che compare. Nella pagina seguente, dai un’occhiata alla scheda chiamata Funzionamento dei tag e fai clic su Modifica impostazioni.

Ora entrerai nel pannello adatto per riuscire a sistemare le impostazioni della tua privacy per non farsi taggare su Facebook. Per evitare questi continui tag premi subito su Controllo del profilo e poi sul pulsante Attiva il controllo del profilo situato nella finestra successiva. Questa impostazione faciliterà molto il tuo lavoro con i vari tag che riceverai, ed ora ti spiego come.

In questo modo, ogni qual volta qualcuno deciderà di taggarti, visualizzerai il post o la foto in una sezione chiamata In sospeso. Quindi, starà a te decidere se pubblicare il contenuto con il tuo tag oppure rifiutare. Ovviamente questo non limita i tag altrui, infatti le altre persone potranno comunque continuare a taggarti senza problemi, ma tu deciderai se mostrare o no il contenuto nel tuo profilo.

Se invece vuoi bloccare del tutto i tag degli altri utenti, allora devi aprire la scheda Controllo dei tag e premi l’impostazione facendo clic su Attiva il controllo dei tag. Adesso, se qualcuno proverà a taggarti in un contenuto su Facebook, dovrà prima ricevere l’autorizzazione a farlo da parte tua. Scegli uno di questi due metodi: entrambi funzionano ma in modi diversi.

Read More

Come Creare Cactus di Zucchine

Per realizzare un originale e decorativa pianta grassa, fatta lavorando e componendo in modo creativo dei comuni ortaggi, vi suggerisco di leggere e seguire attentamente le semplici e creative indicazioni procedurali qui elencate. Si tratta di un modo rapido e divertente, di creare un delizioso e particolare cactus con zucchine e ravanelli.

Occorrente
Zucchine
Ravanelli
Coltello
Scavino a U
Vaso in cotto
Spugna fioristi
Foglie di cipollotti
Forbici a zig zag
Recipiente
Ghiaccio
Mastice

Per iniziare, devi realizzare i fiorellini di ravanelli, quindi prendi circa tre o quattro ravanelli, di dimensione diverse, e con l’aiuto del levatorsoli elimina la parte centrale di quest’ultimi. Dopo di ciò, con lo scavino a forma di U, inizia ad incidere con cura la superficie dei piccoli ortaggi, in modo da creare i vari petali del fiore, e infine mettili dentro un recipiente col ghiaccio, per fare aprire i vari petali dei fiorellini creati.

Nel frattempo dopo aver creato i fiorellini del tuo cactus, occorre semplicemente prendere un vaso in cotto, di medie dimensioni, e inserirvi sul fondo della spugna per fioristi, circa uno o due blocchi, in base alle dimensioni del supporto in cotto da te scelto. A questo punto, prosegui il tuo lavoro, rivestendo il fondo del vaso, con diverse foglie di cipollotti, precedentemente rifinite con le forbici a zig zag. Intanto prendi circa tre zucchine e lavale con cura.

Per finire, dopo aver rivestito il fondo del tuo vaso, prendi le zucchine di medie dimensioni, senza imperfezioni e dalla forma leggermente ricurva, precedentemente pulite. Quindi elimina con un coltello il picciolo, e assemblale mediante degli stecchini di legno conficcati su uno dei due estremi, dopo fissale con un po’ di mastice, in modo tale da realizzare un piccolo cactus. Infine rifinisci il tuo cactus di zucchine, incollando sui vertici dei rami di zucchine, i piccoli fiorellini di ravanelli.

Read More

Come Creare Cactus di Perline

A tutti noi capita di avere un po’ di tempo libero in cui non sapere cosa fare. Ci annoiamo camminando per la casa, aspettando che ci venga qualcosa in mente. A me piace dedicare questo tempo alla creazione di vari oggettini. L’ultima mia creazione è un cactus di perline. Ti spiego come puoi farlo anche tu.

Occorrente
Una pallina di polistirolo
Un vasetto di plastica o di terracotta
Una scatolina di paillettes verdi
Perline colorate a piacere
Abbondanti spilli con la testa piccola
Colla a caldo

Prendi il vasetto che hai scelto e al suo interno passa per tutto il contorno la colla a caldo. Lasciala asciugare per 1 minuto circa e poggia sopra la pallina di polistirolo. Come vedi hai già preparato lo scheletro del tuo cactus! Adesso metti pronti vicino a te gli spilli, le paillettes verdi e le perline.

Scegli un colore di perline, preferibilmente verdi o chiare. Prendi uno spillo e infila una perlina seguita da una paillette, poi inserisci lo spillo all’interno della pallina di polistirolo, partendo dal basso, cioè dalla parte che poggia sul vasetto. Prepara un altro spillo e inseriscilo nella pallina di polistirolo accanto all’altra. Continua così fino a quando non riempi perfettamente la pallina.

Una volta terminato il secondo passo il cactus sarà pronto, ma non credi che sarebbe meglio se fosse fiorito? Scegli delle perline di un altro colore (ad esempio rosse), prendi uno spillo, inseriscine 6 e infila lo spillo nella pallina di polistirolo. Poi prepara un altro spillo e un altro ancora (vanno bene 3 o 4) e inseriscili perfettamente vicini in modo da formare un fiore. Poi puoi farne uno giallo e uno arancione.

Read More