Out to See

Cose da Imparare Online

Come Ricoprire le Piastrelle di Casa Facilmente

A chi non è mai venuto il desiderio di cambiare le piastrelle del pavimento o di rinnovare le mattonelle del bagno? Eppure, quando capita, dopo un iniziale entusiasmo innovatore, ci tiriamo indietro perché l’idea di chiamare un muratore per smantellare le piastrelle esistenti ci spaventa molto, sia per la spesa che ci toccherebbe affrontare sia per il disordine che si verrebbe a creare. Forse non sapete, però, che con un po’ di buona volontà, le istruzioni e gli strumenti giusti potreste farlo con le vostre mani, risparmiando denaro ed organizzando il lavoro in modo da tenere sotto controllo il disagio che nasce quando si ristruttura qualche spazio della casa. Inoltre, ormai esistono in commercio molti prodotti, frutto della tecnologia avanzata, che ci possono semplificare molto la vita. Vediamo, nella pratica, come quali sono i passi da fare per posare un nuovo pavimento:

PRIMO METODO – METODO CON COLLA
Prima di tutto bisogna preparare bene il fondo su cui dobbiamo lavorare, sia che si tratti del supporto cementizio tradizionale o delle vecchie piastrelle. Stuccare le crepe ed i dislivelli ed, eventualmente, stendere una mano di aggrappante, nel caso che il supporto sia particolarmente liscio o smaltato.
Preparare la colla seguendo le istruzioni riportate sulla confezione e, partendo dal centro della stanza, stenderla con uno spatola dentellata, la cui dentatura varierà in funzione del retro della mattonella da posare. “Pettinare” la colla finché non avrete ottenuto uno strato uniforme.
Posare, con un lieve movimento rotatorio, la piastrella sulla colla, battendola con un martello di gomma per farla affondare un po’. Con una livella accertarsi di averla messa in piano. Per tagliare le piastrelle potete usare taglierine o frese apposite.
Per mantenere la giusta distanza tra le mattonelle e fare tutte le fughe uguali, utilizzare i distanziatori. Ne esistono di diverse tipologie, ma vi consigliamo quelli “a cuneo”, che sono fatti di due elementi: un supporto di plastica trasparente da affogare nella colla, ed un cuneo colorato da inserire negli anelli dei supporti che restano fuori. Il cuneo, opportunamente “spinto” all’interno con una pinza regolabile, agirà un ulteriore effetto livellante ed eliminerà i gradini che si possono creare tra le piastrelle.
Una volta terminata la posa di tutte le piastrelle, passare un panno umido per togliere i residui di colla in eccedenza ed attendere che la colla asciughi.
A questo punto preparare la malta per fughe, distribuirla nei punti in cui le piastrelle si incontrano e premerla nelle fughe con una spatola specifica. Rimuovere il materiale in eccesso e lasciare asciugare.
Ad essiccazione ultimata passare una spugna umida e lavare il pavimento appena posato.
Il risultato vi lascerà stupefatti e la soddisfazione di aver portato a termine il lavoro con le vostre mani sarà impagabile. Se volete evitare il disagio e lo sporco che comunque colla e stucco creano, esiste un metodo ancora più semplice: l’incollaggio di sottili pannelli di pietra naturale preincollati, o delle piastrelle adesive.

SECONDO METODO – SENZA POSARE LA COLLA
Rimuovere tutti gli elementi mobili che è possibile rimuovere (portasaponi, rubinetti e tutto quello che può essere di ostacolo).
Sgrassare accuratamente le mattonelle da ricoprire e rimuovere stuccature e dislivelli.
A questo punto procedere con l’incollaggio dei pannelli, facendo molta attenzione al verso dell’eventuale disegno. Togliere la pellicola protettiva posteriore con cautela e solo quando siete sicuri di dove dovete posizionare il pannello. Partire da uno dei due angoli inferiori della parete e passare un piccolo rullo sui fogli per farli aderire completamente.
La posa di questi pannelli non prevede neanche l’utilizzo di distanziatori perché la fuga non è prevista poiché i pannelli andranno a combaciare perfettamente uno all’altro. Le microfughe che andranno a crearsi, però, devono comunque essere stuccate per rendere la superficie impermeabile.
A lavoro ultimato ripulire il materiale in eccesso prima che si asciughi e rimontare gli accessori precedentemente smontati. Et voilà. Il vostro nuovo bagno è pronto in poche ore.